Home > Convergenza Multimediale, Facebook, MIPTV, Miso, Social Tv, Twitter, Viral Marketing > Facebook vs Twitter: i numeri di uno scontro sul terreno della Social TV

Facebook vs Twitter: i numeri di uno scontro sul terreno della Social TV

Facebook vorrebbe essere la strada maestra a tutti gli aspetti legati al social networking compresa la Social Tv, solo che deve fare i conti da un lato, con le nuove realtà specifiche come Miso e Turnerfish, e dall’altro lato con il più agguerrito dei suoi concorrenti: Twitter, che sinora è l’unico che grazie ad alcuni esperimenti della Fox è arrivato sugli schermi televisivi live durante le repliche estive di Glee e Fringe.

Certo, questa lotta per certi versi potrebbe sembrare impari a causa dei numeri conquistati negli altri campi da Facebook, avendo oltre 500 milioni di utenti, solo che solamente una parte infinitesimale di essi partecipa a discussioni da Social tv. Di fatto, la maggior parte dei flussi comunicativi a commento di programmi televisivi si ha su Twitter. Le industrie sono rimaste impressionate dalla quantità di Twitt  durante la notte degli Oscar o la finale del Super Bowl.

Ora però sembra che Facebook stia iniziando a premere sull’acceleratore nel campo anche della Social tv, infatti, la compagnia di Zuckerberg ha iniziato a seguire le conferenza dell’industria televisiva, cercando di elevare il suo profilo di azienda dedita alla Social tv. Non a caso, il responsabile di Facebook International Business, qualche settimana fa, ha pronunciato un discorso interessante al MIPTV proprio su come Facebook può essere utilizzato come una sorta di “seconda finestra” per migliorare l’esperienza televisiva.

Ovviamente, Facebook mette a disposizione una grande piattaforma sociale agli operatori del settore televisivo ma leggendo i dati, la cosa è molto meno semplice e immediata di quel che si potesse pensare. A differenza di Twitter, non tutti gli aggiornamenti di stato sono disponibili pubblicamente attraverso le API, rendendo quindi impossibili statistiche approssimative sui numeri delle conversazioni. E in un’epoca in cui il ROI è fondamentale, la mancanza d’informazioni come queste crea delle forti barriere alla sua adozione.

Al tempo stesso, va sottolineato, che le pagine su Facebook degli spettacoli televisivi stanno crescendo a vista d’occhio, mettendo quindi a disposizione dei clienti del social network un ottimo database su cui lavorare e che può rendere più facile l’integrazione con gli aspetti di Social tv:

Nome Num. di fan Crescita giornaliera Crescita settimanale
Doctor Who 682,600 2,998 230,839
Laura Conrad 279,885 341 175,077
Expedia 345,383 26,088 164,955
Showtime Networks 174,045 144,462 144,963
Pro Evolution soccer 2011 700,580 119,112 119,896
Diggy 425,712 1,787 118,601
Skwinkles 112,605 12,505 110,936
Operation Repo 520,645 1,397 91,406
Facebook Live 416,544 19,544 85,953
Gute Zeiten schlechte Zeiten 375,793 702 84,105

Facebook si sta lentamente facendo strada nel campo della Social tv, anche facendo da piattaforma di lancio per le campagne di comunicazione.

True Blood

A seguito dell’enorme successo della seconda stagione di questa serie, in occasione del lancio del True Blood Season 2 Box Set, è stata organizzata una campagna interattiva su Facebook.

È stata, per chi ne ha preso parte, un’esperienza davvero unica, in cui chi acquistava il cofanetto Blu-ray poteva collegare i propri account Facebook e Twitter, trasformando quasi il suo consumo in una visione collettiva in rete.

Grazie all’utilizzo della funzione BD-Live, dei nuovi lettori 2.0, i telespettatori che collegavano i loro lettori Blu-ray ai loro account condividevano le scene che vedevano nei social media. Dando anche delle interessanti statistiche sul consumo post vendita.

Il 40% degli acquirenti del Box Set sono stati attivi tutte le notti, generando 9.000 scene condivise su Facebook. Circa un terzo di tutti gli extra sbloccati dai fan sono stati messi a disposizione, anche di chi non aveva ancora comprato il cofanetto. True Blood Season 2 è stata la serie TV pubblicata su Blu-ray e DVD che nel 2010 ha venduto di più.

Million Pound Drop

Il quiz televisivo britannico The Million Pound Drop è stato lanciato da un gioco di grande successo su Facebook, a cui a preso parte circa 8-10% del suo pubblico televisivo.

Grazie a questo gioco sul social network vi è stata anche la possibilità monetizzare grazie ad accordi di sponsorizzazione. Il gioco, come d’altronde anche quelli su piatteforme mobili come iOS, ha una sua forte componente sociale, permettendo ai giocatori di competere con i loro amici. Il gioco è stato integrato anche nell’evento live: il quiz show pubblica una real-time leader board del gioco, e inoltre, i giocatori vengono incentivati a giocare, poiché i migliori hanno la possibilità di andare nello studio televisivo a giocare davanti alle telecamere.

American Idol

American Idol sta sperimentando un programma in cui gli utenti eseguendo il login con il loro account Facebook possono votare il loro artista preferito. Come nel caso del quiz Million Pound Drop, la produzione con questo voto monetizza attraverso un accordo di sponsorizzazione. American Idol, però non si vuole limitare a ciò, sta pensando di monetizzare ulteriormente in futuro, permettendo agli utenti di comprare voti extra come capita nei giochi su Facebook.

Infatti,  Facebook funziona con gli ID utente unici facendo si che venga gestito perfettamente il sistema 1-man-1-vote, ed ogni volta che qualcuno esprime un voto, esso viene condiviso con tutti i suoi amici: una piccola strategia di marketing a basso costo.

Top Gear

Top Gear è la dimostrazione di come un programma televisivo può sfruttare con successo Facebook come veicolo di marketing e commerciale. La trasmissione ha 7 milioni di fans su Facebook, e la sua  pagina viene utilizzata come un hub di contenuti e di conversazioni.

La strategia di Top Gear è semplice: dopo ogni puntata posta su Facebook una clip dell’ultimo episodio, garantendosi così le discussioni abbiano poiché facilità il ricordo dei temi visti e stimola la conversazione. Inoltre, Top Gear posta anche le clip dei dietro le quinte, facendo così sentire i fan come parte di una comunità privilegiata. Il successo di questa strategia è davvero grande: 40% dei fan di Top Gear Facebook si vedono almeno un pezzo di Top Gear ogni settimana sul web.

Top Gear ha inoltre completamente integrato Facebook sul proprio portale web: Facebook è il secondo generatore di traffico on line  per il sito Topgear.com. Infatti, l’intero sito ufficiale della trasmissione è stato progettato per rendere semplice ai visitatori la condivisione con i propri amici, e a ogni pezzo postato vi è un pulsante simile, amplificando in credibilmente il suo raggio d’azione su Facebook. Basti pensare che solamente una foto ha ben 10.000 “mi piace” che in confronto con il numero medio di amici di un utente (circa 130) rende l’idea della mole di traffico che genera.

Ovviamente anche Twitter fa la sua parte nel campo della Social tv, anche se in maniera meno appariscente e più silenziosa, aspettando che i grandi operatori televisivi decidano dove e come spendere i loro soldi.

Chissà che tra i due litiganti non capiti proprio che il terzo goda, e in questo caso il terzo sarebbe Miso.

Fonte: appmarket.tv

Advertisements
  1. settembre 21, 2014 alle 12:58 am

    Anyone who joins Twitter can do what is necessary to gain followers, but it
    is quite another to successfully do business with them and keep their loyalty.
    As mentioned Twitter is one of the top social networking sites which presents enormous marketing potential
    due to the size of its user base. You will be able to use the messaging component of the software to broadcast a message to your
    Twitter community. It really helps to do this if you have set up
    an automated system of tweeting so that you don’t
    need to go into Twitter each time you want to tweet.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: